giovedì 7 ottobre 2010

Riprendiamo le redini della situation..

In primis devo ringraziarvi per i commenti al post precedente..
E' stato un post scritto d'impulso dopo 3 ore di discussione con il mio ragazzo..
3 ore di discussione civile, dove io spiegavo la mia e lui cercava di tranquillizzarmi sulla faccenda e di farmi capire il suo punto di vista..
Post scritto d'impulso perchè nonostante tutto, quando sono in crisi ed insicura, se dico A è A e non accetto cambi di visuale (pur sbagliando molte volte).
Un difetto che ho è quello di non riuscire a vedere le cose in maniera nitida quando mi impunto e anche se cerco di ragionarci sopra, il pensiero devia riportandomi a sostenere le mie ragioni..
Ho sempre bisogno di essere guidata sennò da solo non ne cavo un ragno dal buco.. :/
Leggere i vostri commenti mi ha fatta ragionare e vedere le cose in modo oggettivo.. per questo Grazie, perchè nel corso della giornata successiva sono riuscita ad analizzare il tutto..

E devo dare proprio ragione a te Dony..

Hai azzeccato il punto.. La bestia si insinua in tutti i pensieri, in tutte le emozioni, in tutto quello che può essere la vita!
Lo sapevo, ma l'altro giorno ne ho preso davvero atto e mi sono incazzata come una iena.. non con me, ma con quella bagascia di bestia che vuole manipolare e controllare..

E non lo accetto.

Perchè devo essere Io a decidere quello che pensare..
Devo essere Io a decidere quando pensarlo..
Devo essere Io a decidere se provare o meno una determinata sensazione o emozione..

IO non lei..

lei vive delle mie paure, vive delle mie insicurezze..
Eh no bellina!! A me tu m'hai rotto di molto le scatole sai! A me un tu mi comandi! perchè a me un m'ha mai comandato nessuno!!!

Mi urta il sistema nervoso sapere di essere governata da una zecca che vive delle mie insicurezze.. mi urta tremendamente i nervi!


Andando oltre.. oggi sono tornata dalla dietista a prendere il piano alimentare che dovrò seguire..
Mi è presa l'ansia.. mi è preso il nervoso..
Leggere quello che dovevo fare su quella cartellina mi ha sbarellata..

Colazioni
Pranzi
Spuntini
Cene

Tutti scritti giorno per giorno..
Tutti i cibi che devo mangiare scritti..
Tutta quella roba scritta!

Mi è preso un colpo..

Ma ho cenato stasera secondo la dieta, seguendo alla lettera quello che c'era scritto sotto la voce
"Giovedì ----> cena" e sono rimasta stupita di come quello scritto sia stato in realtà molto contenuto e molto tranquillo..

Leggere:

"pesce a scelta tra: sogliola, branzino, orata.. ecc"
pane 60g o patate 180g
verdura

mi ha mandato in pappa il cervello pensando: " O.O ma quanta cavolo di roba è!!"

E invece nel mio fantastico piatto nero ci stava benissimo questa roba anzi.. mi è proprio sembrato tranquillo quel piatto..

Ovviamente niente verdura perchè scoppiavo e perchè sono nella fase "no verdura", ma va benissimo così..

Fa più paura leggere certe cose che poi farle :)

La dietista è stata molto tranquilla e disponibile.. mi ha messa a mio agio e non mi ha imposto nessuna regola precisa.. La suddivisione degli alimenti e dei pasti che mi ha dato non sono costretta a seguirli rigidamente, ma per avere un'idea di come organizzarmi..
e siccome questo fatto di non essere costretta mi è piaciuto molto, ho deciso io stessa di seguire alla lettera quello schema..
Perchè si, sono come i bimbi piccini.. se mi dici di fare una cosa io non la faccio per principio :D

In più, cosa non affatto trascurabile, per lei i numeri non contano molto.. l'importante è che l'alimentazione sia corretta ed equilibrata e che stia bene fisicamente..

Ci piace questa dietista..

Credo di essere partita bene a questo giro..
Mi sembra di essere partita bene a questo giro

6 commenti:

.Alice ha detto...

Che bella notizia! Sono tanto contenta per te sai?
Spero un giorno di diventare una dietista brava come quella che hai incontrato tu :P

Continua così che vai alla grande!!
Tranquilla e serena.. si sta sistemnado tutto! ;)

un bacione
.Alice

Alice and my world ha detto...

Ciau dolcezza, bè capiamo che quando ci si fissa su alcune cose...è difficile ragionare lucidamente, in particolare riguardo a "questioni emotive", regolare ciò che si sente è davvero complesso.
Siao contente che comunque tu sia riuscita a fare un'analisi oggettiva e ora ti senta meglio.
Buona fortuna per la dieta e complimenti per la grinta....GRRR ti vogliamo sentire così, decisa e convinta.
Non sarà facile, ma che cosa lo è in relatà?
Ti abbracciamo forte, nOi ci siamo, iO e ALice

donatella ha detto...

Anch'io ho visto la dietista ieri...
Per il momento e' partita con un regime molto soft a livello di calorie, fornendomi scelte diverse sia a pranzo, dove dare spazio ai carboidrati, sia a cena, dove invece devo prediligere le proteine.
Non ha insistito quando non me la sono sentita di inserire la merenda tra gli spuntini, e nemmeno le verdure due volte al giorno...
Mi ha accontentata, e so che l'ha fatto perche' e' solo l'inizio...e mi ha vista molto spaventata...
Sono contenta di come mi e' venuta incontro...
E sono contenta che tu ti sia decisa, trovando un riscontro così positivo...
A volte la paura ci preclude tante possibilita'...

Brava, opponiti alla bestia e ai suoi diktat!!!
E sii fiduciosa, che tutte le dittature sono destinate a crollare!!!
Un abbraccio gigantissimoooo!!!!!

L. ha detto...

Che bello!!! Sei stata brava a seguire la dieta per bene :)
A quanto pare anche il nutrizionista da cui sono andata mercoledì farà la stessa cosa con me, e ne sono molto felice, perchè vedo che funziona.

Comunque so come può essere grave..a febbraio sono finita in ospedale con 13 punti a un braccio e l'altro, anche se volevo che fosse molto grave, in un certo senso.

Veggie ha detto...

Il diavolo non è mai brutto come lo si dipinge... Gli inizi possono inevitabilmente far paura... ma è affrontandola che la paura si risolve... e che possiamo iniziare a ballare la danza del coraggio...

donatella ha detto...

Hai ragione...
Tanta fatica a scriverlo, ancora piu' fatica a rileggerlo...
E infatti come arrivo a quel punto vado oltre...
Sul primo blog l'avevo gia' raccontato, l'anno scorso...
Ma in terza persona, come se non fossi stata davvero io a viverlo...
Poi ho letto, e dopo un po' di tempo, ho cancellato tutto...
Stavolta non voglio cancellare piu' niente...
Non dimentichero' mai, ma voglio imparare a soffrire in modo diverso.
Senza piu' farmi del male...
Senza pensare che e' stata tutta colpa mia..
In quanto alla mente bacata, mi pare di non essere da meno...
Ogni volta che mi sforzo di mangiare un cucchiaio in piu', penso alla comunita', che in questo modo non ne saro' degna...
O forse e' solo l'ennesimo alibi per ricominciare a fare la cresta qua e la'...
Dio, quanto e' difficile!
Almeno il pranzo e la cena li seguo a dovere...per il resto, e' tutta un'utopia!
Un abbraccione stretto stretto!!!