giovedì 27 maggio 2010

Per voi..


Perchè nonostante tutto.. C'è tutto un mondo intorno..





La dedico a tutte voi.. ed un pò anche a me..


Un mondo là fuori c'è.. c'è ed è vivo..
e noi non siamo morte.. il nostro mondo dentro è vivo nello stesso modo..

Perchè provo dolore, provo gioia, provo disperazione, provo allegria, provo terrore, sento vuoto, sento pieno..
Io sento comunque, io provo comunque emozioni..
e per questo sono viva maremma miseria!


E non rifiuto nessuna delle emozioni che provo.. perchè tutte, quelle positive e quelle negative, fanno parte di me, sono mie e mi insegnano..

Vieni terrore.. Vieni gioia.. Vieni apatia.. Vieni sorriso.. Vieni disperazione.. Vieni delusione..

" Perchè senza l'amaro amico mio, il dolce non è tanto dolce "





6 commenti:

Alice and my world ha detto...

Bel post...noi crediamo che là fuori tutt'al più ci sia una parvenza di sopravivenza, ahinoi...i più sono morti e la vita che ci anima ambisce ad uscire e a gridare, ma trova sordi e ciechi non disposti a guardare olltre il buio dei loro occhi.
Un abbraccio e buon fine settimana iO e Alice

FrammentoDiCristallo ha detto...

è quello che dicevo appunto io in qualche post fa.. il dolce non è poi così dolce senza l'amaro..
la luce non esisterebbe senza il buio.. come nemmeno la felicità senza la tristezza..

sì, dovremmo accettare tutto ciò che proviamo.. perchè finchè sentiamo qualcosa, siamo ancora vive..
lottiamo.. molto spesso non è mai troppo tardi..
forza! ti saluto

donatella ha detto...

Provo anch'io le tue stesse emozioni, eppure il mondo la' fuori riesco a guardarlo solo attraverso le sbarre della mia prigione...
Mi fa troppa paura la sola idea di provare ad aprire la porta della gabbia...

Mi piacerebbe provare a preparare la pasta fatta in casa...quando e se ti va, insegnami pure...
Un abbraccio...

Michiamomari, e ha detto...

http://amorecontroana.blogspot.com/2009/07/grazie-conseguenze.html

... How about how good it feels to finally forgive you, How about grieving it all one at a time
Thank you India
Thank you terror
thank you disillusionment
Thank you frailty
Thank you consequence ...

Michiamomari, e ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
donatella ha detto...

Solo da un uomo che ha cambiato il mondo come Martin Luther King poteva nascere la frase bellissima che mi hai scritto...
Nella vita di tutti noi ci sono mille avversita' e difficolta' spesso non dipendenti da noi, che non riusciamo a controllare, e che ci rendono il cammino difficile e duro.
Nessuno puo' esimersi dalle prove che il destino riserva, capita che ci tocchi di accettarle o reagire agli eventi avversi, l'importante e' che la lotta sia nel giusto campo di battaglia...
La vera battaglia da vincere e' sconfiggere la paura, il dubbio, la demoralizzazione, lo sconforto, la malinconia, che poi sono i nostri veri nemici.
E' questo il passo che non riesco a compiere per superare una difficolta', guardare l'ostacolo dritto negli occhi.
Devo essere affetta da strabismo interiore, motivo per cui il mio campo visivo e' limitato, e chissa' perche' il vuoto viene messo a fuoco mentre la pienezza rimane oscurata...
Quella parolina uscira' dalla mia bocca molto prima di quanto tu creda...
E speriamo che dopo tutto questo amaro, anch'io possa assaporare un po' di dolce...
Un abbraccione stretto stretto...